2021-02-17

Gli agenti delle forze dell’ordine hanno fatto irruzione nella chiesa «Vita nuova» e hanno cacciato i parrocchiani

20 febbraio 2021 | Voice of Belarus
New Life church
Source: newlife.by

Il 17 febbraio nella chiesa protestante «Vita nuova» a Minsk sono piombati gli ufficiali giudiziari accompagnati dalla polizia, con il compito di sfrattare i credenti dallo stabile. Quando i fedeli si sono rifiutati di farli entrare nell’edificio, dei fabbri hanno limato la serratura della porta e hanno interrotto la preghiera in corso all’interno dello stabile. Sotto minaccia di arresto, la polizia ha ordinato a tutti di lasciare l’edificio della chiesa, consentendo loro di portare via solo alcune cose.

Please turn on subtitles and choose your language in the video settings.

La mattina del 16 febbraio, il cielo in molte città della Bielorussia si è tinto di bianco-rosso-bianco. Dopo aver saputo quanto è accaduto nella chiesa, un famoso produttore bielorusso ha lasciato il seguente commento su Facebook: «Stanno cercando Dio per consegnargli un mandato di comparizione per il cielo bianco-rosso-bianco di ieri».

The sky over Minsk on 16 February
Il cielo sopra Minsk il 16 febbraio.
Source: t.me/belteanews

La storia dello scontro tra le autorità e la chiesa

La storia dello scontro tra le autorità e la chiesa va avanti dal 2005, quando le autorità cittadine hanno deciso di sfrattare «Vita nuova» dall’edificio che occupava, stabile costruito nel 1992.

Come riportato sul sito web ufficiale della chiesa, nel 2002, i parrocchiani hanno acquistato una stalla semidiroccata, che a quel tempo si trovava nella zona di Minsk. Oggi questo territorio fa parte della città.

Tra il 1999 e il 2004, alla chiesa è stato negata la concessione di affitto, quindi le funzioni si svolgevano all’aperto. Poiché lo stabile dell’ex stalla legalmente apparteneva alla chiesa, i fedeli hanno dovuto ristrutturare questo edificio da soli e a proprie spese. Hanno ricavato così uno stabile adatto per ospitare le funzioni.

New Life church
Source: newlife.by

Tuttavia, nel 2005, in seguito alla decisione del Comitato esecutivo della città di Minsk, l’edificio e il terreno annesso sono stati confiscati «a causa dell’utilizzo diverso da quello previsto». Utilizzare lo stabile secondo la destinazione prevista significava allevare bovini, ma questa attività era vietata, poiché nel 2003 l’appezzamento di terreno in questione è stato annesso alla città di Minsk.

In seguito, alla chiesa è stata offerta una piccola indennità per l’espropriazione dell’edificio, nonostante l’investimento nella ristrutturazione sia stato significativamente maggiore. I parrocchiani della chiesa hanno ritenuto questa decisione ingiusta, altri cittadini li hanno sostenuti e sono state raccolte più di tremila firme di residenti locali a favore della collocazione dello stabile della chiesa nell’area dell’ex stalla.

Visto che le voci dei cittadini non sono state ascoltate, nella chiesa è stato proclamato uno sciopero della fame, che è durato 23 giorni. Come risultato di questa iniziativa, il pastore della chiesa, Viachaslau Hancharenka, è stato convocato presso l’Amministrazione del Presidente, dove gli è stato chiesto di interrompere lo sciopero della fame, sono state assicurate azioni a tutela dei diritti dei fedeli ed è stata promessa la risoluzione del problema.

Ai fedeli non è stato perdonato il fatto di aver condannato la violenza contro i civili

La pressione sui credenti è aumentata all’inizio del 2021, dopo che nel 2020 il pastore di «Vita nuova» aveva condannato l’illegalità e le atrocità nel Paese e i parrocchiani avevano registrato un video che condannava la violenza contro i civili.

Please turn on subtitles and choose your language in the video settings.

«Vita nuova» conta più di 1.500 parrocchiani. Opera più di 50 ministeri. La chiesa svolge numerosi attività di volontariato e offre aiuto ai senzatetto, alle persone dipendenti da alcol, agli orfanotrofi, ai collegi, agli ospizi, alle istituzioni sanitarie e alle famiglie numerose. Insegna i valori morali ai bambini, agli adolescenti e ai giovani e promuove i valori della famiglia. Ha anche un centro di volontariato che collabora con i servizi sociali all’interno delle amministrazioni distrettuali e aiuta a superare le conseguenze della pandemia.

New Life church
Source: newlife.by

Da 5 anni, l’edificio dal quale sono stati cacciati via i parrocchiani, ospita anche la chiesa «Vita nuova» per i sordi: recentemente qui si è tenuta una grande conferenza per i sordi di tutto il Paese. Regolarmente, più volte all’anno, viene organizzata la distribuzione del vestiario alle persone bisognose. Ogni volta quasi 100 persone provenienti da diverse parti di Minsk vengono qui per ritirare gratuitamente vestiti e scarpe, raccolti per loro dai parrocchiani della chiesa. Il vestiario rimasto dopo la distribuzione viene inviato nei paesi minori. Ben due volte presso lo stabile della chiesa in via Kavaliova, 72 si è tenuto un ballo per persone con disabilità, intitolato «Notte di splendore». Ogni volta vi hanno preso parte circa 90 persone con disabilità. Oltre ai volontari che accompagnano ciascun partecipante, organizzatori, artisti e molti altri.