2021-05-20
19 maggio 2021 | StopPropaganda Foundation
Source: Voice of Belarus

Attivate i sottotitoli nella vostra lingua nelle impostazioni del video.

Il Centro di detenzione temporanea di Okrestina a Minsk è diventato famoso ben oltre i confini della Bielorussia dopo le elezioni presidenziali del 9 agosto 2020 ed è diventato un simbolo della crudeltà delle forze dell’ordine nei confronti degli arrestati durante le proteste.

La propaganda di Stato e la direzione del centro di detenzione negano numerosi casi di trattamento crudele e condizioni disumane di detenzione dei prigionieri.

Tuttavia, le persone rilasciate continuano a testimoniare le torture. La gente si lamenta della mancanza di materassi e di passeggiate, del senso di oppressione nelle celle sovraffollate. Hanno anche parlato di «misure fisiche» e raccontato che una soluzione concentrata di candeggina veniva versata sul pavimento delle celle, il che rendeva difficile respirare.

Le condizioni disumane di detenzione dei prigionieri politici, deliberatamente create dalla direzione del centro di detenzione, sono considerate tortura dagli attivisti per i diritti umani.

#belarus2020
#StandWithBelarus
#FreeBelarus

Iscriviti al canale YouTube di Voice of Belarus